Questo sito utilizza cookie e consente anche l'invio di cookie di "terze parti" ossia di cookie installati da un sito diverso tramite il sito che si sta visitando per migliorare e personalizzare la tua esperienza di navigazione del sito. Chiudendo questa notifica o interagendo con questo sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra pagina relativa ai cookie (INFO)

NEWS

 

CARITAS 

š Centro d’Ascolto: ogni lunedì unico orario dalle 17.00 alle 18.00.
per consegnare o richiedere indumenti: tutti i Lunedì dalle 14 alle 16 in via Magenta 1





Per richieste di utilizzo del
Salone Arcobaleno
rivolgersi direttamente alle Rev.de Suore o in sagrestia
verso le 9,00 e verso le 17/18 oppure in Scuola Materna

 

 

 

 

 

 

 


SI EFFETTUANO PICCOLI LAVORI DI SARTORIA
CONTATTARE LA CARITAS

 

 

 

 



seguici su
 

Santo del giorno

6 agosto: Secondo Martedì in onore di Sant’Anna
Rallegrati, o gloriosa Sant'Anna, per l'inaudita consolazione che ricevesti, quando Dio, compiacendosi della tua rassegnazione e pazienza, pose termine alla tua sterilità. Avevi pregato lungamente e, con te, il tuo sposo Gioacchino, che non fossi additata tra le figlie d'Israele come percossa dal Signore non concedendo fecondità al tuo seno. Per la gioia sovrumana, che invase il tuo spirito, quando un messaggero celeste ti annunziò che i tuoi desideri erano stati appagati, impetra a noi tuoi fedeli di non desistere dal chiedere a Dio e dal bussare alla sua porta, ogni volta che ci troviamo in qualche necessità dalla quale solo Lui ci può liberare. Amen.
Pater, Ave, Gloria.

13 agosto: Terzo Martedì in onore di Sant’Anna
Rallegrati, o gloriosa Sant'Anna, per la sovrumana consolazione che invase il tuo spirito, quando nel tuo seno sentisti d'aver concepito il frutto, che il messaggero celeste ti aveva promesso. Ricordaci che Dio premia sempre le anime pazienti, che ricorrono a Lui, e che non le abbandona nelle tristezze e nelle tribolazioni, se non per un tempo sufficiente per purificarle, per provarne la fedeltà e la fiducia. Per la gioia che ti pervase nel sentirti feconda di Maria, infondi nell'anima nostra un vivo sentimento di gratitudine ogni volta che da Dio riceviamo qualche favore. La preghiera e pieno di ringraziamento si elevino dal nostro cuore, per sempre. Amen.
Pater, Ave, Gloria.

11 Agosto Santa Filomena Vergine e Martire
Santa Filomena di Roma è una santa la cui vita risulta essere ancora misteriosa. I suoi resti vennero ritrovati il 25 maggio 1802 nelle catacombe di Priscilla a Roma. Secondo una narrazione Filomena fu principessa dell’isola di Corfu. Aveva 13 anni quando andò a Roma con i genitori per incontrare l’imperatore Romano Diocleziano. Lui si invaghì di lei e le offrì il trono di imperatrice di Roma. Filomena però, avendo consacrato la sua verginità a Cristo, rifiutò l’offerta e pertanto venne sottoposta a diversi tormenti, dai quali scampò miracolosamente, per poi venire uccisa con decapitazione. All’interno della tomba fu trovato un vasetto di forma ovale contenente il sangue della santa. Il loculo era chiuso da tre tegole di terracotta, con sopra dipinta la scritta Lumena pax te cum fi. Colui che posizionò e cementò le tegole sbagliò l’ordine di sequenza che, in maniera corretta, sarebbe dovuto essere: Pax tecum Filumena, ovvero «La pace sia con te, Filomena». Le tegole risalgono ad un periodo fra la fine del III e l’inizio del IV secolo dopo Cristo. Notizie di santa Filomena si possono ricavare dalla rivelazione privata che ebbe, il 3 agosto 1833, la serva di Dio suor Maria Luisa di Gesù (1799-1875), sua fervente devota. La Congregazione della sacra romana ed universale Inquisizione approvò la rivelazione il 21 dicembre del 1833. Don Francesco De Lucia di Mugnano, con l’ausilio del Vescovo di Potenza, monsignor De Cesare, ottenne la salma della martire che fu collocata in una cappella laterale della chiesa Madonna delle Grazie dove, a tutt’oggi, si trova. Celebri devoti della santa furono: Leone XII, Gregorio XVI, Pio IX, Leone XIII, san Pio X, il Curato d’Ars, la serva di Dio Paolina Jaricot, la serva di Dio Maria Cristina di Savoia, il beato Bartolo Longo e padre Pio da Pietrelcina.
O gloriosa Santa Filomena, che con l'inaspettato ritrovamento del vostro corpo,  rimasto per quindici secoli nascosto e sconosciuto nelle catacombe di Roma, con i grandi miracoli operati per mezzo vostro,  siete stata eletta da Dio a mantenere sempre viva in mezzo a noi la fede, oggi così combattuta da tanti, otteneteci la grazia di non farci mai sviare dagli atei e dai miscredenti di oggi, e di conservarci fedeli all'unica vera Chiesa di Gesù Cristo, fuori della quale non vi è salvezza, affinché anche noi perseveriamo fino alla morte in quella fede che voi testimoniaste con il vostro sangue. Amen!


seguici su